Servizi Cosfer

Produzione Serramenti

Sostituzione Infissi

Posa in Opera

Finanziamenti

Realizzazioni

Showroom

Aiuto, la finestra non si chiude! Cos’è successo e cosa fare

La finestra non si chiude o non si apre più. La maniglia fa fatica a girare, tanto che temi che un giorno di questi ti rimanga in mano. Per far chiudere bene l’anta devi quasi prenderla a spallate, sempre sperando di non rompere niente. Con i migliori infissi in PVC o legno alluminio è piuttosto raro, ma può comunque capitare. Cosa puoi fare in questi casi?

Ci sono tante ragioni per cui una finestra non si chiude, alcune imputabili al produttore e altre all’incuria. Come vedrai in questo articolo, in alcuni casi puoi cavartela da solo, a patto di avere pazienza e manualità. In altri, invece, devi per forza chiamare un esperto.

  • La maniglia della finestra non si chiude bene

La maniglia è rigida, fa fatica a scendere e a salire. Il più delle volte sei costretto a lasciarla in parte sollevata, tanto è dura. Questo riduce la sicurezza del serramento, non proprio l’ideale in questo periodo: abbiamo già visto che furti d’appartamento a Milano sono in crescita.

In questi casi la colpa è quasi sempre di uno dei nottolini, i cilindri che bloccano le ante della finestra. I migliori infissi in legno alluminio sono dotati di nottolini a fungo anti-sollevamento. Nei modelli economici, capita che uno dei nottolini faccia fatica a entrare nel foro corrispondente, bloccando il meccanismo, rendendo la maniglia dura. L’unica soluzione è regolare il nottolino in modo che entri nella sua sede senza problemi.

Per trovare il nottolino che blocca la maniglia, prova a chiudere l’anta con la maniglia da sola. Se si chiude senza problemi, il problema è nell’altra anta. A questo punto usa una chiave a brugola da 11 per ruotare un dado esagonale con un taglio caratteristico. Per ammorbidire la maniglia, devi portare il taglio sul lato esterno.

finestra non si chiude

  • Le ante non combaciano

Quando la finestra è chiusa, noti subito che una delle due ante è più bassa. Ciò significa che le due ante non combaciano ed è per questo che fai fatica a chiudere la finestra. È raro che una porta finestra in PVC abbia un problema del genere, mentre è frequente tra le finestre in legno anche di qualità.

Il legno è un materiale vivo, la cui resistenza varia anche in base alla tipologia. I grandi marchi come Sciuker, che producono i migliori infissi in legno alluminio, scelgono solo i legni più robusti per la struttura. Dopodiché, rinforzano il tutto con uno strato esterno di alluminio. Le finestre economiche, invece, sono spesso troppo morbide per reggere il peso della ferramenta. Con il tempo il legno si muove, cede in parte e cambia posizione.

Nell’immediato, puoi risolvere il problema da solo e regolare l’anta della finestra. Trova le placche montate alla base e nella parte superiore della finestra. Usa una brugola per girare i bulloni in senso orario e girare quelli allentati. Se la ferramenta è troppo rovinata e le ante continuano a disallinearsi, devi cambiare finestra. In questo caso, ti consigliamo di orientarti sui migliori infissi in PVC o su quelli in legno alluminio.

  • Il telaio o l’anta si sono deformati

Anche le finestre in legno di qualità soffrono il passare del tempo e si deformano nel corso degli anni. Nei casi migliori, il cambiamento è invisibile a occhio nudo. Nei casi peggiori, la deformazione di telaio e anta è tale da rendere impossibile chiudere la finestra. La soluzione immediata è semplice: usa un asciugacapelli per seccare l’anta affinché si sgonfi.

Puoi capire bene che la procedura descritta sopra va bene in caso di emergenza. La cosa migliore da fare è sostituire gli infissi. In questo modo puoi mettere l’asciugacapelli da parte e anche migliorare la sicurezza in casa. Non sempre la deformazione è colpa del legno, infatti.

Come scritto sopra, c’è stato un aumento dei furti in appartamento a Milano. La deformazione può essere frutto di un tentativo di effrazione. In questi casi ti consigliamo di scegliere i prodotti Sciuker, i migliori infissi in legno alluminio. Per tutti i modelli sono disponibili:

  • ferramenta antieffrazione;
  • vetrocamera anti perforazione e antisfondamento;
  • maniglie dotate di un pulsante di sicurezza.
  • La ferramenta è sporca o non lubrificata

A volte gli infissi scorrevoli o le finestre da tetto fanno fatica ad aprirsi e a chiudersi. In gran parte dei casi, è colpa di una piccola pecca nella pulizia dei serramenti.

Le finestre in legno di qualità necessitano di una manutenzione costante, con verniciature periodiche. I migliori infissi in PVC o in legno alluminio, invece, non richiedono niente del genere. Devi solo pulirli e lubrificare le cerniere una volta all’anno. Capita di dimenticarsene comunque.

Abbiamo dedicato un intero articolo alla pulizia degli infissi scorrevoli, dai vetri fino alla ferramenta. Se dopo aver eliminato la polvere e ingrassato i meccanismi il problema persiste, ti consigliamo di rivolgerti a un professionista.

COS.FER., serramenti in PVC e legno alluminio a Milano e provincia

Una finestra che non si chiude è un possibile accesso per ladri e malintenzionati. Con l’aumento dei furti in appartamento a Milano, è normale che tu senta l’esigenza di risolvere il problema e migliorare la sicurezza in casa tua. A volte basta un po’ di manutenzione in più, ma spesso il problema è strutturale. Per evitare buona parte delle situazioni di cui sopra, scegli infissi di buona qualità che siano robusti e durevoli. COS.FER. te ne propone una ricca gamma.

Presso il nostro showroom di Vimodrone (MI) puoi trovare infissi scorrevoli e a battente in PVC, legno alluminio e alluminio legno. Per saperne di più, visita il sito e contattaci.