Servizi Cosfer

Produzione Serramenti

Sostituzione Infissi

Posa in Opera

Finanziamenti

Realizzazioni

Showroom

Design interni casa: migliorare il comfort abitativo chiudendo un balcone a veranda 

L’obiettivo principale di una casa è quello di accoglierci e di rendere in più piacevole possibile il nostro soggiorno tra le sue pareti. A partire da questa essenziale necessità, da alcuni anni a questa parte, il design d’interni in casa offre soluzioni sempre più efficienti per migliorare il comfort abitativo nel suo complesso. Il motivo è semplice: ottimizzare il comfort in casa non equivale solo ad accrescere le condizioni di benessere di chiunque viva all’interno di essa. In gioco c’è la salute stessa degli abitanti del contesto domestico.

L’esposizione costante a una pessima qualità dell’aria in casa oltre che a fenomeni quali la formazione di muffe, di umidità e di condensa, sul lungo termine comportano una serie di effetti negativi sull’organismo umano, a partire da irritazioni cutanee fino a problematiche respiratorie anche di un certo peso.

Nei prossimi paragrafi ci soffermeremo in particolar modo su una possibilità fornita dal design d’interni per migliorare il comfort in casa, la chiusura del balcone a veranda, analizzandone nel contempo le possibili criticità e proponendo una serie di soluzioni pratiche per eliminarle. Addentriamoci a questo punto nel merito della questione.

 

Sommario:

Design interni casa: migliorare il comfort abitativo chiudendo un balcone a veranda

 

Comfort in casa: chiudere un balcone a veranda

Perché vi parliamo ancora dell’argomento chiudere un balcone a veranda?

Perché il comfort in casa, oltre che da finestre in legno alluminio o in PVC, passa anche dalla gestione degli spazi: una stanza per gli ospiti; un piccolo ufficio casalingo; uno spazio nel quale rilassarti sia in estate sia in inverno. Sono tutte cose che sembrano insignificanti ma che però rivoluzionano il tuo modo di vivere un’abitazione.

Un balcone verandato può aiutarti ad ampliare la vivibilità dell’appartamento, dandoti questo e molto di più. A che rischio? Se gestita nel modo sbagliato, la veranda può addirittura ridurre il comfort in casa, aumentando la dispersione termica e sottraendo luce naturale agli ambienti. Nei prossimi paragrafi il nostro intento è di esporti i pregi della soluzione e aiutarti a scegliere sia gli infissi sia i tipi di vetri per finestre migliori.

comfort spazi gestioe veranda

Pregi e difetti di un balcone verandato

Chiudere il balcone a veranda ha un forte impatto sul design degli interni di casa e sulla loro funzionalità. Ti permette infatti di ottenere una piccola stanza aggiuntiva, da sfruttare come preferisci in tutte le stagioni dell’anno. Entrando più specifico, un balcone verandato ti consente di:

  • usare gli spazi esterni anche in inverno, quando fa freddo;
  • trasformare il balcone in un angolo verde, dove darti al giardinaggio anche durante i mesi con temperature più rigide;
  • ingrandire una stanza troppo piccola. Attenzione: potrebbe richiedere ulteriori lavori in muratura, specie se vuoi eliminare la parete che divide la stanza dal balcone;
  • ritagliare una piccola zona living dotata di poltrone e di tavolini. Può rivelarsi utile soprattutto se non hai una stanza dedicata, ma solo un soggiorno con cucina.

Tutte queste cose ti aiutano a migliorare il comfort in casa, specie se hai a disposizione pochi metri quadri. Al di là degli ovvi costi dei lavori, devi però tenere conto anche di due rischi:

  • peggiorare il comfort termico in casa. Le finestre sono la zona a più alto rischio di dispersione termica e la veranda è una stanza fatta di finestre;
  • ridurre la quantità di luce naturale che entra in casa.

C’è una sola soluzione per entrambe le cose: scegliere i giusti modelli di finestre in legno alluminio o PVC.

 

Come far entrare più luce dalla veranda

Una porta finestra in PVC classica è più che sufficiente per un balcone, ma può essere una pessima scelta per una veranda. Quando chiudi il balcone, infatti, poni un ulteriore ostacolo tra gli interni e i raggi solari. Ti servono quindi delle vetrate il più possibile ampie, che facciano entrare tanta luce. In definitiva, ti servono infissi con profili così sottili da essere quasi invisibili.

Negli ultimi anni, sono nati modelli di finestre in legno alluminio e PVC che rispondono proprio a questa esigenza. Gli infissi hanno profili molto più sottili della media, che lasciano più spazio alla superficie trasparente. EXO di Sciuker Frames fa parte di questa categoria di infissi: la sua anta versione Zero fa entrare circa il 35% di luce in più.

infissi per veranda

Se abiti in condominio, EXO è una soluzione più che sufficiente: sono pur sempre i migliori serramenti per casa luminosa. Se invece stai ristrutturando una casa indipendente, ti proponiamo qualcosa di più audace. Avendo la massima libertà nella gestione del design degli interni di casa, puoi sostituire il parapetto in muratura con un parapetto trasparente. In questo modo moltiplichi la superficie trasparente e fai entrare ancora più luce.

 

Come proteggere il comfort termico in casa

L’altro punto dolente dei balconi verandati è il comfort termico in casa. Per ridurre al minimo il rischio di dispersione termica, dovresti chiudere il balcone su due lati e installare solo una vetrata frontale. Una scelta spesso complicata e poco ottimale, dato che faresti entrare molta meno luce.

Per salvaguardare l’isolamento e per accedere alle detrazioni fiscali sugli infissi, ti basta puntare sui giusti tipi di vetri per finestre e di profili. I modelli di finestre in legno alluminio di cui sopra sono perfetti, dato che hanno un basso indice di trasmittanza termica. Quando si hanno superfici trasparenti così ampie, però, il vero problema sono i vetri: come devono essere fatti?

I vetri di un balcone a veranda possono evitare gli scambi termici tra interno ed esterno in diversi modi:

  • Trattamenti basso emissivi. Una membrana di ossidi metallici posta dentro il vetro intrappola il calore nella stanza.
  • Gas Argon nei vetri, che riduce il valore di trasmittanza termica dei vetri.
  • Trattamenti selettivi. In questo caso, lo scopo è evitare che un balcone verandato orientato a sud diventi una serra. Grazie a una membrana invisibile, i vetri fanno passare la luce ma non i raggi infrarossi.

Puoi scegliere uno o più di questi trattamenti, a seconda di quello di cui hai bisogno.

 

Quando il design di interni per la casa si sposa con la funzionalità

Le tipologie di vetri appena descritti hanno il vantaggio di saper fondere in maniera ottimale il design di interni per la casa alla funzionalità, fornendo il massimo comfort termico in casa oltre che la migliore efficienza energetica. La versatilità di simili vetri di ultima generazione si dimostra in tutta la sua efficacia sia nella stagione estiva sia durante i mesi invernali.

D’estate, queste tipologie di prodotti risultano molto apprezzate perché in grado di proteggere gli ambienti interni dai raggi UV, riducendo l’accumulo di calore in casa, senza dover sacrificare l’ingresso di luce naturale, un elemento apprezzatissimo per creare il giusto grado di comfort abitativo. Durante la stagione invernale, una soluzione del genere permette di migliorare l’abitabilità tra le mura domestiche, riducendo la condensa interna ed evitando la formazione di muffe.

A prescindere da queste caratteristiche intrinseche, è bene ricordare che la scelta del vetro più performante in termini di prestazioni termiche da implementare in un balcone verandato e, più in generale, nell’intera abitazione va fatta valutando anche altri fattori, primi tra tutti l’esposizione della facciata e l’area climatica in cui si trova l’edificio.

Le vetrate con schermature solari lievi sono ad esempio adatte per gli edifici poco esposti al sole, in particolar modo se posizionati in zone caratterizzate da clima freddo.

Parlando di componenti che in prodotti come i serramenti contribuiscono a impattare sul comfort termico in casa non bisogna poi dimenticare il ruolo svolto dalla canalina termica.

 

Canalina termica: una soluzione per favorire il comfort termico in casa

Al giorno d’oggi, le varie tipologie di di infissi, dagli infissi interni moderni fino alle porte finestre, sono equipaggiati con doppi o tripli vetri, così da favorire il comfort termico in casa. La componente che separa le diverse lastre è ciò che in gergo tecnico viene definito “canalina” o “distanziatore”. Questa componente segue per intero il perimetro del vetro e influisce anch’essa in maniera determinante sul comfort termico in casa. Nel corso degli anni, anche una componente come la canalina ha subito importanti migliorie tecniche.

Nello specifico, suoi propri serramenti esterni e infissi interni moderni, COS.FER. propone una speciale canalina termica (Warm Edge) che contribuisce ampiamente a garantire il comfort termico in casa. La canalina termica con cui il nostro team equipaggia i propri serramenti di ultima generazione è prodotta con un materiale isolante, il polipropilene, una sostanza che si contraddistingue per un basso coefficiente di trasmittanza termica.

Una simile caratteristica rende la canalina Warm Edge altamente performante per ciò che riguarda il grado di isolamento termico rispetto alle canaline classiche, consentendole di:

  • eliminare i ponti termici;
  • ridurre la dispersione termica lungo i bordi dei serramenti.

A partire da questi presupposti, si capisce con una certa facilità il ruolo svolto dalla canalina termica Warm Edge nel migliorare il comfort termico in casa. Applicata su prodotti quali i serramenti in legno alluminio, in alluminio legno e in PVC, la speciale canalina permette di:

  • migliorare la qualità dell’aria in casa;
  • contrastare la formazione di muffe;
  • garantire il massimo isolamento termico tra le pareti domestiche;
  • favorire l’efficienza energetica.

 

Coniugare il comfort termico all’efficienza energetica

L’insieme di soluzioni cha abbiamo elencato finora per l’ottimizzazione del bancone a veranda non si limitano a creare un microclima ideale all’interno del contesto domestico, favorendone in questo modo il comfort termico. Grazie a queste componenti tecniche e a questi prodotti di ultima generazione, il concetto di comfort termico viaggia di pari passo con quello di efficienza energetica, altra caratteristica fondamentale che una casa moderna deve possedere, sia per questioni squisitamente ambientali sia per motivi di carattere più strettamente economico.
Rendere la propria abitazione efficiente da un punto di vista energetico equivale infatti ad abbattere – e non di poco – i costi in bolletta, con un evidente beneficio per l’economia domestica nella sua interezza.

Le nuove tecnologie che abbiamo illustrato poc’anzi permettono infatti di ottenere un risparmio energetico degno di nota, sia nei mesi freddi sia durante la stagione estiva. Si stima che l’installazione di vetri sottoposti ad appositi trattamenti per accrescerne il livello isolante permetta di abbattere fino al 60% le spese in bolletta. E questo dato, già di per sé, basta per farsi un’idea dei benefici che simili soluzioni possono garantire rispetto all’efficienza energetica.

È tuttavia opportuno puntualizzare che un occhio di riguardo deve essere riposto anche nella posa in opera dei serramenti. Si tratta di un punto altrettanto importante. Finestre e porte finestre vanno sempre installate in modo corretto per poter godere appieno delle loro performance.

Per questo motivo, è essenziale rivolgersi a professionisti del settore che hanno alle proprie spalle conoscenze e competenze tecniche adeguate per realizzare l’intervento ad opera d’arte. Mettendo in atto una posa in opera inadeguata, il rischio che si corre è di ridurre notevolmente le prestazioni dei serramenti prescelti per il proprio balcone verandato, compromettendo così – e in maniera seria – il comfort abitativo tra le pareti domestiche. Massima attenzione, quindi, anche sotto questo punto di vista.

 

Posso chiudere il balcone senza permessi?

Chiudiamo con qualcosa di più difficile della salvaguardia dell’efficienza energetica e del comfort termico in casa. Più complicato della scelta stessa del design degli interni di casa. Parliamo di burocrazia: per chiudere il balcone a veranda ti servono permessi? Se desideri una veranda nel senso proprio del termine, quindi non smontabile senza opere murarie, ebbene sì. Devi per forza di cose fare i conti con il mare magnum della burocrazia nostrana. La mancanza di permessi si configura come abuso edilizio, con tutto quello che ne consegue.

Prima di dare inizio ai lavori, devi perciò:

  • consultare il Regolamento di Condominio, a meno che tu non viva in una casa indipendente;
  • consultare il Regolamento Edilizio del tuo Comune;
  • chiedere i permessi necessari e versare i contributi richiesti dal tuo Comune di riferimento.

Una volta fatto tutto questo, puoi dare inizio ai tuoi lavori.

 

Infissi per verande e finestre? Passa da COS.FER.

COS.FER. ti aspetta a Vimodrone (MI) con uno Showroom pieno di soluzioni interessanti per il tuo balcone verandato. Ti proponiamo una vasta gamma di modelli di finestre in legno alluminio, alluminio legno e finestre in PVC.

Una selezione di serramenti esterni e infissi interni moderni, frutto del migliore Made in Italy. Inoltre, potrai scegliere i tipi di vetri per finestre più adatte al tuo specifico contesto abitativo. Seguendo passo dopo passo le proposte più innovative del design d’interni per la casa, con le nostre soluzioni vogliamo infatti accompagnarti passo dopo passo nella realizzazione di un ambiente domestico dotato di un comfort abitativo senza precedenti.

Per conoscere meglio i prodotti e i servizi che siamo in grado di proporre alla nostra clientela, visita il nostro sito o contattaci.