Servizi Cosfer

Produzione Serramenti

Sostituzione Infissi

Posa in Opera

Finanziamenti

Realizzazioni

Showroom

Misurare finestre e porte finestre in legno alluminio o PVC: ecco come fare

Quando arriva il momento di cambiare finestre e porte finestre di casa, bisogna prestare particolare attenzione alla misura di ciascuna, per assicurarsi di acquistare quelle corrette. Un procedimento in apparenza semplice che, se effettuato in modo sbagliato, ti obbliga a rifare gli infissi poiché non adeguati.

Per imparare come prendere le misure delle finestre, ti bastano alcuni semplici strumenti e alcuni consigli. Tuttavia, ti consigliamo di affidarti a tecnici specializzati nel settore per evitare possibili errori, in particolare quando si tratta di finestre scorrevoli o di finestre in legno alluminio o PVC che presentano un controtelaio.

Cos.Fer. si occupa da anni della posa in opera, sostituzione e manutenzione di infissi e serramenti con ogni tipologia di apertura e materiale. Non solo. Grazie alla presenza di uno staff qualificato e competente siamo pronti a consigliarti, qualunque sia la tua esigenza sul piano estetico e funzionale.

 

Sommario:

Misurare finestre e porte finestre in legno alluminio o PVC: ecco come fare

Passi fondamentali per misurare infissi e serramenti

Come si prendono le misure delle finestre: altri fattori da considerare

Come prendere le misure per una finestra tonda o ad arco

Valori standard e non standard: infissi e serramenti su misura

Quando acquisti una finestra, che misura devi prendere?

Cosa succede se gli infissi sono troppo grandi o troppo piccoli?

Cos.Fer. – scegli tra una vasta gamma dei migliori infissi e serramenti

 

Passi fondamentali per misurare infissi e serramenti

misurare infissi

Per coloro che desiderano misurare i propri infissi e serramenti, sia per chiedere un preventivo sia per velocizzare i tempi di sostituzione, è necessario avere i seguenti strumenti a disposizione:

  • Metro flessibile (evitare quello da sarta);
  • Penna;
  • Blocco notes.

Una volta messo insieme il materiale necessario, è opportuno seguire alcune indicazioni fondamentali su come prendere le misure delle finestre, considerando la larghezza x lunghezza e l’esterno del telaio della finestra.

 – Misurare la larghezza

Quando cerchi come si calcola la misura di una finestra, si tratta del primo dato da raccogliere Per misurare la larghezza degli infissi, occorre partire dal vano foro dove si trova il telaio (perimetro interno), prendendo le 3 misure in larghezza: la parte inferiore, superiore e la parte centrale della finestra. Successivamente, tra le tre misure si prenderà in considerazione la più piccola.

Le tre misurazioni servono a rendere il calcolo il più preciso possibile. Infatti, la larghezza del telaio tende a cambiare lungo il perimetro e molti vani finestra sono fuori squadro. Se ti limitassi a una sola misurazione, rischieresti di ordinare finestre in PVC o legno-alluminio troppo grandi per i tuoi vani.

 – Misurare l’altezza

Per misurare l’altezza delle finestre è opportuno partire dal lato in alto sino al lato in basso sul vano foro muro, dove si trova il telaio. Precisamente, nelle finestre la parte considerata “bassa” è il piano del davanzale; per le porte finestre, si riferisce alla soglia del pavimento. È fondamentale calcolare due misure – sia a destra che a sinistra – e, anche in questo caso, prendere come riferimento quella più piccola.

Le ragioni della doppia misurazione in altezza sono analoghe a quella della tripla misurazione in larghezza. Alcuni consigliano addirittura una terza misurazione, prendendo in considerazione anche il centro delle finestre.

 – Misurare lo spessore

Ulteriore attenzione deve essere posta allo spessore. Per calcolare la profondità tra i due fermi che si estendono davanti alla cornice della finestra, è utile misurare sia la parte interna che quella esterna del telaio. Nei casi in cui non è possibile aprire l’infisso, per ottenere tale valore basta misurare la profondità di ciascun lato e successivamente sommarle.

 – Come prendere le misure delle finestre in PVC o alluminio

Per chi disponesse di una finestra in alluminio o in PVC, come si calcola la misura di una finestra cambia un poco. La misurazione in larghezza andrà effettuata in modo differente. In questi casi, sarà necessario prendere i valori in larghezza del montante e aggiungerli a quelli dell’apertura della finestra.

Come si prendono le misure delle finestre: altri fattori da considerare

Oltre a tutte queste indicazioni su come si calcola la misura di una finestra o porta finestra, vi sono altri fattori da considerare quando sei dinanzi alla scelta di sostituire infissi e serramenti. A seconda del tipo di finestra, di apertura e di montaggio cambiano infatti anche le misure di riferimento.

Si tratta di un’ulteriore ragione per affidare il compito a dei professionisti. Vediamo però cos’altro devi prendere in considerazione, se decidi di occupartene da solo.

 – Apertura rettangolare oppure no?

È importante verificare che l’apertura della finestra o porta finestra sia rettangolare. Se così non fosse, sarebbe necessario dare tale indicazione a colui che realizzerà le nuove finestre.

Pertanto, per misurare l’apertura della finestra si parte dall’angolo in alto a sinistra sino all’angolo in basso a destra. Successivamente, bisogna calcolare la distanza fra gli angoli opposti, ossia in alto a destra ed in basso a sinistra. Infine, per sapere se la finestra è rettangolare/quadrata bisogna confrontare i due risultati.

Non ci sono grosse differenze tra come si calcola la misura di una finestra rettangolare o quadrata. Devi solo prestare attenzione a quanto detto sopra, affinché i montatori abbiano tutte le informazioni necessarie per fare un buon lavoro. Nei prossimi paragrafi vedremo invece come prendere le misure per una finestra tonda.

 – Precisione nelle misure delle finestre

Nel momento in cui si decide di prendere le misure di una finestra al posto dei professionisti, è fondamentale prestare molta attenzione e riferire il tipo di misurazione che si sta prendendo. In alternativa, molto più semplicemente, ti basterà seguire le indicazioni del tecnico. In questo modo ovvierai al rischio di avere una finestra o una porta finestra in PVC più piccola del previsto.

Ricorda che quando si prendono le misure è sempre meglio sbagliare in eccesso che in difetto.

 – Modalità di misurazione usata

Le indicazioni di cui sopra fanno riferimento a come prendere le misure delle finestre nel modo più semplice per un privato. La si definisce “misura interno imbotto”; prende in considerazione la zona lasciata libera dalle finestre in PVC o in alluminio già montate. A seconda delle condizioni delle finestre e dei lavori da fare, puoi però scegliere altri due modi per calcolare le misure delle finestre.

  • Luce anta. Utile se per un qualsiasi motivo devi sostituire solo l’anta della finestra o porta finestra in PVC. Misuri solo l’anta, sia in verticale sia in orizzontale.
  • Esterno mostra. Effettui la misurazione direttamente sul muro o sul controtelaio del vano. Si tratta della modalità più precisa, ma può risultare complicata se ci sono degli infissi già montati.

 – Presenza del cassone e di altri elementi

La presenza del cassonetto può influenzare come si prendono le misure delle finestre, modificando i dati finali. Se non stai attento, è facile sbagliare e ritrovarsi con finestre in legno-alluminio o PVC troppo grandi o troppo piccole.

Le misure del cassone vanno sempre considerate “esterno mostra”, il che significa che devi misurare a filo con il muro.

Finestre come prendere misure

Come prendere le misure per una finestra tonda o ad arco

Fino ad ora abbiamo fatto riferimento solo a finestre rettangolari o quadrate, al più. Il motivo è semplice: sono la tipologia più comune, specie quando si parla di balconi e terrazzi. È infatti molto difficile vedere una porta finestra in PVC ad arco: sarebbe poco pratica sotto tanti punti di vista. Ciononostante, le finestre tonde esistono e sono diffuse soprattutto negli ambienti mansardati o nelle soffitte.

Se stai ristrutturando la soffitta o vuoi installare delle finestre particolari nella tua villetta, potrebbe servirti imparare come prendere le misure per una finestra tonda. Queste tecniche si applicano anche alle finestre ad arco, con gli opportuni distinguo.

  • Tira due linee immaginarie che partono dal punto più alto e dal punto più basso e dal punto più alto della finestra.
  • Misura l’altezza totale della finestra e trova il centro, ovvero il diametro.
  • Ripeti l’operazione per misurare la larghezza massima. Se si tratta di un cerchio perfetto, sarà identica all’altezza totale.

Nel caso di una finestra ad arco, ti basta misurare la larghezza della finestra. A questo punto misura sia l’altezza totale della finestra nel suo punto più alto sia l’altezza dell’arco. Per ottenere quest’ultima, parti dalla linea immaginaria del diametro.

Valori standard e non standard: infissi e serramenti su misura

Dinanzi alla scelta di sostituire le proprie finestre o porte finestre è possibile anche verificare che le misure accertate siano tra i valori standard previsti dalle normative vigenti. Affinché un appartamento o una casa siano considerati abitabili, infatti, devono rispettare determinati rapporti aeroilluminanti.

Le misure standard per le porte finestre e finestre di una casa moderna sono le seguenti:

  • Finestre a un’anta: 70×120 cm.
  • Finestre a due battenti: 90×120 cm o 110×150 cm.
  • Porte finestre a un’anta: 90×255 cm.
  • Porte finestre a due battenti: 120×245 cm.

Queste sono le misure standard principali. Tuttavia, l’architettura moderna offre ad oggi finestre di varie forme e quindi realizzate a proprio piacimento, come ad esempio infissi quadrati, serramenti ad arco e così via. Ciò vale per le classiche finestre a battente sia per le finestre scorrevoli. Per tal motivo, in caso di finestre “particolari” ti conviene rivolgerti ad aziende capaci di creare finestre e porte finestre su misura, rispettando i parametri minimi di luce naturale.

Le misure standard previste dalla Legge variano anche a seconda della zona, del clima e dell’architettura del luogo.

Quando acquisti una finestra, che misura devi prendere?

L’abbiamo accennato più sopra: come si prendono le misure delle finestre dipende anche dalle tue esigenze particolari. Abbiamo infatti visto che ci sono tre modalità per calcolare le dimensioni delle finestre. La scelta tra quale delle tre usare si basa soprattutto sulle modalità di posa in opera dei serramenti.

Puoi far installare le tue nuove finestre in legno-alluminio o PVC in tre modi.

  • Direttamente sulla parete in muratura. In questo caso, ti servono le misure del vano nudo e crudo, quindi le misure esterno mostra. A meno che le vecchie finestre non siano già state smontate del tutto, ti consigliamo di lasciare il compito a degli esperti.
  • Sul vecchio controtelaio. Anche in questo caso, usi la misurazione esterno mostra. Segnala la presenza del vecchio controtelaio quando riferisci le misure prese.
  • Sul vecchio telaio. Il telaio della vecchia finestra diventerà il controtelaio della finestra nuova. Puoi usare le tecniche viste sopra, quindi la misura interno botto, ed è sicuramente la tecnica di installazione più economica e veloce. Considera però che comporterà un lieve restringimento del vano finestra: se finestre e porte finestre sono già piccole, meglio orientarti su una delle due modalità precedenti.

Cosa succede se gli infissi sono troppo grandi o troppo piccoli?

Quale che sia il tipo di posa in opera da te scelta, l’importante è che non ci sia traccia di ponti termici. Una buona installazione prevede infatti l’eliminazione di qualsiasi contatto tra interno ed esterno. Ciò implica l’uso di materiali isolanti sia tra muro e controtelaio sia tra controtelaio e telaio.

Per eliminare i ponti termici, si usa una schiuma sigillante che va protetta contro l’umidità. Cosa succede se non sai come prendere le misure delle finestre e lo fai nel modo sbagliato? Succede che rischi di rovinare anche l’isolamento termico di casa tua.

  • Infissi troppo grandi rispetto al vano finestra. A meno di non allargare il buco nel muro, devi ricavare spazio dal controtelaio. Spesso questo si traduce in un mancato uso dei materiali per l’isolamento termico.
  • Infissi troppo piccoli rispetto al vano finestra. Il problema è più facile da risolvere, ma ha conseguenze negative sulla vivibilità dell’ambiente. Bisogna infatti usare più materiale isolante per fare in modo che il telaio “arrivi” al controtelaio. Di conseguenza, la finestra risulta rimpicciolita ed entra meno luce.

Entrambe le eventualità rischiano di rovinare, la resa estetica delle finestre, l’isolamento termico, i calcoli sui rapporti aeroilluminanti. Per evitarle, ti conviene affidarti sempre a degli specialisti che si occupino di prendere le misure in prima persona. In questo modo non corri rischi e sei sicuro di ottenere un lavoro fatto a regola d’arte.

Cos.Fer. – scegli tra i migliori infissi e serramenti quelli adatti a te

Cos.Fer. è un’azienda specializzata nella produzione e vendita dei migliori infissi e serramenti a Cologno Monzese (MI) ed opera soprattutto a Milano e provincia. Siamo però disponibili anche nel resto della Lombardia, in parte del Piemonte e in parte del Veneto.

L’azienda Cos.Fer. dispone di molte tipologie di infissi e serramenti, dotati di vari sistemi di apertura, nonché realizzati in diversi materiali: infissi a battente e finestre scorrevoli, finestre in legno-alluminio o PVC e soluzioni miste, in legno-alluminio. Qui potrete trovare la vostra soluzione, qualunque sia la necessità.

Oltre ai puri materiali, l’azienda propone sistemi misti in grado di aumentare le capacità in termini di resistenza contro agenti atmosferici, nonché efficienti in termini di isolamento termo-acustico. Esempi di sistemi misti proposti da Cos.Fer. sono gli infissi realizzati in legno alluminio e in alluminio legno.

Non solo: Cos.Fer. si occupa anche della vendita di porte interne moderne o retrò firmate Bertolotto, anche su misura, oltre che di cancelli di sicurezza, porte blindate e zanzariere in alluminio.

I tecnici di Cos.Fer. seguono personalmente i clienti a partire dalla misurazione degli infissi e serramenti, sino alla posa in opera. Misurare le proprie finestre e porte finestre è infatti un lavoro semplice ma certosino. Per questo motivo, ti consigliamo di rivolgerti sempre a professionisti del mestiere, così da evitare possibili disagi.

Non sei ancora convinto e vuoi dare un’occhiata alle nostre soluzioni?

Vieni a trovarci a Vimodrone (MI), presso lo showroom Cos.Fer. Altrimenti, contattaci se vuoi sostituire i tuoi infissi e serramenti e hai già qualche idea, per chiedere un preventivo o per maggiori informazioni.

Insieme, troveremo la soluzione più adatta a te.