Servizi Cosfer

Produzione Serramenti

Sostituzione Infissi

Posa in Opera

Finanziamenti

Realizzazioni

Showroom

Pregi e difetti degli infissi in legno e in alluminio: come ottenere un risultato perfetto

Quando si ristruttura una casa, tra le scelte più delicate c’è quella degli infissi. Il motivo è semplice: da questa tipologia di prodotti dipendono in larga parte il comfort e il grado di abitabilità che si vengono a creare all’interno del perimetro domestico. La selezione deve essere perciò effettuata con il massimo scrupolo, analizzando da vicino quelle che sono le caratteristiche di questi articoli di uso comune nelle nostre case.

Gli infissi in legno, ad esempio, garantiscono un grande isolamento termico, ma tendono a deteriorarsi in fretta. Dal canto loro, invece, gli infissi in alluminio sono robusti ma non altrettanto efficienti sul piano dell’isolamento termico. Bisogna quindi accontentarsi? Non necessariamente, se si considera che esistono soluzioni alternative come le finestre in legno alluminio o in alluminio legno. Ma per meglio comprendere le caratteristiche degli infissi, così da compiere una scelta consapevole, nei prossimi paragrafi di questo articolo andremo alla scoperta delle caratteristiche dei diversi tipi di materiale con cui sono prodotti. Scopriremo quindi in maniera più dettagliata i pregi e i difetti degli infissi in legno e in alluminio.

Sommario:

Pregi e difetti degli infissi in legno e in alluminio: come ottenere un risultato perfetto

 

Quali infissi isolano meglio?

Infissi legno e alluminio

 

Cerchiamo prima di ogni altra cosa di avere una visione più approfondita di quelli che sono i migliori materiali per creare un microclima ideale tra le pareti di casa. Quali infissi isolano meglio, perciò? Partiamo dalla conoscenza del legno, il materiale caldo per definizione. Siamo di fronte a un prodotto che garantisce un isolamento termico senza pari e aggiunge un tocco elegante agli ambienti. Indispensabile nella ristrutturazione con edifici di valore storico e architettonico, il legno è molto apprezzato anche nell’edilizia moderna.

I serramenti in legno hanno pregi pratici ed estetici; inoltre, i prezzi delle finestre in legno tendono ad essere competitivi. Questo tipo di infissi richiede però una manutenzione costante, poiché il legno subisce l’azione corrosiva di pioggia e sole. Serramenti di questo tipo vanno quindi cambiati spesso, se si desidera mantenere un isolamento adeguato per casa propria.

Quanto può durare un serramento in legno?

Vediamo di rispondere a questo punto a un quesito che viene comunemente formulato nel momento in cui si è in fase di acquisto: quanto può durare un serramento in legno? Una finestra e una porta finestra realizzate con un materiale come il legno hanno una vita media che non scende al di sotto dei quarant’anni.

In genere, serramenti di questo tipo vengono sostituiti dopo quarantacinque anni circa rispetto alla loro iniziale installazione. Quali sono invece le diversità rispetto agli infissi realizzati con l’alluminio? Al contrario dei serramenti in legno, i serramenti in alluminio sono resistenti e facili da pulire. Richiedono una manutenzione minima e non vengono toccati dall’azione degli agenti atmosferici. Purtroppo non garantiscono un isolamento termico pari a quello del legno.

Le finestre in legno-alluminio nascono dalla fusione dei pregi di entrambi i materiali. Sono isolanti come le finestre in legno e sono robuste come le finestre in alluminio. Non per nulla sono tra le soluzioni più richieste sul mercato.

Finestre in legno-alluminio: cosa sono

Finestre legno alluminio cosa sono

 

Come sono fatte le finestre in legno-alluminio? Gli infissi di queste finestre hanno un telaio in legno, mentre la parte che dà verso l’esterno è rivestita da uno strato di alluminio. In questo modo la zona esposta agli agenti atmosferici risulta protetta. La parte che dà verso l’interno, invece, sfoggia tutta la naturale bellezza del legno e garantisce un ottimo isolamento termico.

A seconda del produttore, la lavorazione può essere molto diversa. In generale, si hanno dei profilati a taglio termico con una camera interna. Dentro la camera si inserisce della schiuma poliuretanica o un altro materiale a bassa conducibilità termica. A seconda del tipo di produzione, la struttura portante può essere realizzata principalmente in legno o principalmente in metallo. Nel caso di COS.FER, la struttura interna è realizzata principalmente in metallo.

Il tipo di legno usato per le porte e le finestre in legno alluminio varia di modello in modello. A seconda dello stile e dell’arredamento della casa, è possibile scegliere tra pino, ciliegio, rovere e molti altri tipi di legno. Anche i gusci in alluminio vantano una vasta gamma di colori, così da sposarsi al meglio con lo stile della facciata esterna.

Serramenti in legno alluminio: pro e contro

I serramenti in legno-alluminio hanno pro e contro, ma i pro sono di gran lunga maggiori rispetto ai contro. Vediamo perché gli infissi in legno alluminio raccolgono opinioni positive a 360°.

Contro:

  • Rispetto agli infissi in PVC, quelli in legno-alluminio sono disponibili in una gamma più ristretta di colori e forme.
  • Il secondo contro è forse quello più evidente: il prezzo, in apparenza elevato. I prezzi delle finestre in legno sono tra i più bassi sul mercato, ad esempio. Perché non scegliere quelle?

Sul lungo periodo gli infissi in legno sono meno convenienti di quelli in legno-alluminio. Come detto sopra, il legno comporta infatti costi aggiuntivi legati alla manutenzione. È meglio quindi spendere un po’ di più per infissi sul momento più costosi, ma che richiederanno meno manutenzione.

Pro:

  • Con le detrazioni fiscali porte e finestre in legno alluminio costano meno. Per chi cambia gli infissi ci sono detrazioni che vanno da almeno il 50% al 65%, purché i nuovi modelli siano migliori di quelli vecchi dal punto di vista energetico.
  • Gli infissi in legno alluminio hanno un alto potere isolante. Permettono quindi di risparmiare sulla bolletta del gas nei mesi più freddi.
  • Il potere isolante di questi infissi riguarda anche l’isolamento acustico. Scegliere il mix legno-alluminio significa avere stanze più silenziose.
  • Uno svantaggio degli infissi in alluminio è la condensa che si forma in inverno. La causa è l’alta escursione termica tra interno caldo ed esterno freddo. La parte interna degli infissi in legno-alluminio, invece, evita la formazione di condensa. In questo modo si riduce l’umidità in casa.
  • I serramenti in legno-alluminio sono robusti, il che significa casa più sicura e a prova di malintenzionati.

 

Che differenza c’è tra infissi in alluminio legno e legno alluminio

Accanto ai serramenti in legno alluminio esistono anche quelli in alluminio legno. Non tutti lo sanno. Ma soprattutto non tutti sanno distinguere le caratteristiche che differenziano le due tipologie di prodotti. Cerchiamo quindi di capire insieme che differenza c’è tra infissi in alluminio legno e legno alluminio.

Per comprendere appieno la diversità tra le due tipologie di serramenti, è bene spiegare in maniera più dettagliata la modalità con cui sono realizzati. In questo tipo di infissi, il materiale menzionato per primo è quello che compone la struttura. Il secondo termine si riferisce invece alla porzione che viene applicata al sostegno portante.

In concreto, ciò significa che nei serramenti in legno alluminio il materiale principale è per l’appunto rappresentato dal legno, a cui viene applicato un rivestimento realizzato in alluminio nella sua parte esterna. Di contro, nei serramenti in alluminio legno la parte interna è costituita dal legno mentre come struttura portante in questa tipologia di prodotto viene utilizzato l’alluminio.

Quanto costa un serramento in legno e alluminio?

Altro punto che interessa chiunque sia in procinto di sostituire i propri infissi o di cambiarli è quello relativo al prezzo. Quanto costa un serramento in legno e alluminio?

Il costo di questa tipologia di infisso ibrido può variare in base a una serie di fattori che spaziano dalla qualità del materiale utilizzato fino alla grandezza del prodotto finale. Sulla cifra finale contano poi ulteriori fattori quali:

  • la tipologia di vetro prescelto;
  • la resistenza dell’alluminio:
  • la tipologia di apertura e di funzione;
  • la difficoltà della posa in opera.

Ricordiamo infatti che i serramenti sono disponibili in formati standard ma, se necessario per specifiche attività architettoniche o legate agli attuali sviluppi della domotica e delle case smart, possono essere prodotti su misura.

Rivolgendoti all’esperienza e alla professionalità di COS.FER, avrai la possibilità di trovare il miglior rapporto qualità/prezzo degli infissi in legno alluminio ma anche di altre tipologie di serramenti di qualità ottimale.

Come anticipato poc’anzi, sul prezzo finale del prodotto incide anche la posa in opera che è una componente fondamentale a cui molti acquirenti prestano tuttavia poca attenzione in fase di acquisto. Ma cosa si intende per l’esattezza con questo termine e perché è così importante per ridurre il freddo da finestre e porte-finestre?

Come ridurre il freddo dalle finestre?

Vediamo insieme di rispondere a questo ulteriore quesito: come ridurre il freddo dalle finestre? Come abbiamo accennato nel precedente paragrafo del nostro articolo, un elemento di primo piano per la buona riuscita di un serramento, a prescindere dal materiale di cui è composto, è la posa in opera.

È principalmente uno il motivo per cui questa componente tecnica risulta fondamentale nel risultato finale. Dalla posa in opera dipende gran parte dell’isolamento termico e acustico che si andrà a ottenere: anche la miglior finestra, se posata male, non può infatti essere considerata pienamente performante.

Sfortunatamente, questa componente viene troppo spesso trascurata in fase di vendita e in molti casi persino esclusa dai preventivi. Mediamente otto volte su dieci non viene neanche citata, seppur rappresenti un elemento di primaria rilevanza. Per questo motivo, per andare realmente sul sicuro, è fondamentale rivolgersi a professionisti del settore, dato che la posa in opera deve essere qualificata e svolta da tecnici specializzati. In caso contrario, il rischio che si corre è di ritrovarsi con dei serramenti nuovi, dalle prestazioni potenzialmente elevate ma che si rivelano poi un investimento errato, a spese del cliente.

Come insegna la norma UNI 11673, una delle principali modalità per avere una posa in opera realmente ad hoc consiste nel partire prima di ogni altra cosa dalla progettazione. Ciò significa che non esiste spazio per alcuna improvvisazione in cantiere, ma l’intera installazione dei serramenti deve essere progettata con estrema cura e nei minimi dettagli.

Un altro fattore fondamentale per avere una posa d’opera realmente professionale consiste nel rivolgersi a posatori che abbiano una conoscenza approfondita delle diverse procedure da mettere in atto. Un vero tecnico deve essere ben consapevole di tutto quello che andrà fatto in cantiere nonché delle eventuali problematiche che possono presentarsi durante la lavorazione, sapendo come gestirle e come risolverle. Un posatore qualificato deve cioè essere dotato di quelle che vengono chiamate “capacità di Problem Solving”. Questo concetto vale più che mai in un ambito artigianale come quello della produzione su misura di infissi e di serramenti, un contesto in cui la creatività si confronta ogni giorno con la manualità e le difficoltà di realizzare prodotti di alto livello qualitativo in un mercato che si fa sempre più concorrenziale.

Altro aspetto di rilievo di un vero professionista del serramento si trova nella pulizia dell’ambiente di lavoro. Un buon posatore deve essere in grado di lasciare la casa del cliente ben pulita, una volta che il cantiere è ormai definitivamente concluso. Una posa d’opera progettata, organizzata e accurata come quella appena descritta renderà perfetto il risultato complessivo, assicurando le massime performance degli infissi acquistati.

Per questo motivo, torniamo a ribadire l’importanza essenziale di fare affidamento a veri professionisti del settore degli infissi. È il caso di COS.FER, azienda che da anni si occupa di ideare prodotti che corrispondano al meglio anche alle più difficoltose esigenze abitative.

COS.FER.: serramenti in legno alluminio a Milano

Se cerchi serramenti in legno alluminio a Milano, la risposta è COS.FER. Visita lo showroom di Vimodrone in provincia di Milano e scopri tutti i modelli disponibili. Quali che siano le tue esigenze, l’azienda di Cologno Monzese avrà il prodotto giusto per te e per la tua casa.

COS.FER ti offre prodotti di alta qualità, pensati per rendere casa tua più sicura, più bella e anche più conveniente. Con i serramenti in legno alluminio di COS.FER godrai di agevolazioni fiscali e vedrai un risparmio immediato nella bolletta del gas.

Se desideri rendere casa tua ancora più sicura, guarda anche le porte blindate e le persiane in alluminio presenti nello showroom.

Per ulteriori informazioni o per ricevere un preventivo senza alcun impegno scrivi o telefona: COS.FER è sempre a tua disposizione per mettere la sua esperienza nella produzione e vendita di serramenti di ultima generazione a servizio delle tue esigenze abitative. Rivolgendoti a noi non te ne pentirai.