Servizi Cosfer

Produzione Serramenti

Sostituzione Infissi

Posa in Opera

Finanziamenti

Realizzazioni

Showroom

Vecchi serramenti: sostituirli o mantenerli? Chiariamo ogni dubbio

Se sei rimasto incuriosito dal titolo di questo articolo, con ogni probabilità sei in procinto di ristrutturare casa e ti ritrovi alle prese con la possibile sostituzione dei vecchi infissi e delle finestre già presenti. In un contesto simile, è normale che tu ti chieda come devi muoverti per ottenere il massimo risultato dagli interventi che stai realizzando.

Trattandosi di una spesa non indifferente, è altrettanto comprensibile che tu rifletta in maniera opportuna sui vecchi serramenti: sostituirli o mantenerli? Questa è una domanda importante.

Se ci seguirai nei prossimi paragrafi, cercheremo di aiutarti a chiarire le idee. Il nostro intento è di farti scoprire i buoni motivi per cui cambiare gli infissi e le finestre con modelli di ultima generazione rappresenti una decisione più che saggia, soprattutto quando si aspira a migliorare il confort abitativo ma non solo. Addentriamoci nel merito della questione.

 

Sommario:

Vecchi serramenti: sostituirli o mantenerli? Chiariamo ogni dubbio

 

Limiti delle vecchie finestre

Vecchi serramenti: sostituirli o mantenerli? Una simile domanda ha tutti i tratti del classico dubbio amletico. E come tale necessita di una serie di dovute riflessioni per poter giungere a una conclusione ben motivata.

Infissi obsoleti

 

La prima cosa da tenere in opportuna considerazione è rappresentata dal fatto che le vecchie finestre rispetto alle nuove sono completamente prive di guarnizioni.

Come di certo saprai, del resto, le guarnizioni sono una componente essenziale per rendere le finestre ermetiche nel momento in cui sono chiuse. Fino a circa trenta-quaranta anni fa, le guarnizioni non venivano montate sui serramenti. Se stai ristrutturando una casa abbastanza datata, perciò, anche le tue vecchie finestre ne saranno quasi certamente sprovviste.

L’assenza di guarnizioni è un limite piuttosto grande nei serramenti perché ne ostacola il corretto grado di isolamento termico ma anche acustico. La mancanza di un componente così importante rende inoltre le vecchie finestre soggette a infiltrazioni di acqua e di umidità. Il tutto va ovviamente a discapito del confort abitativo, che risulta seriamente compromesso.

 

Sostituire gli infissi e i serramenti per favorire il risparmio energetico

Restiamo sul tema dell’efficienza, affrontandolo dal punto di vista del risparmio energetico. Nel momento in cui ci si trova a dover sostituire gli infissi e le finestre presenti in una abitazione da ristrutturare occorre valutare un altro aspetto. Ci riferiamo al vetro. In genere, quando si ha a che fare con vecchi infissi e finestre datate ci si imbatte anche in vetri poco performanti rispetto alla specifica trasmittanza termica.

Riferita a un determinato materiale, la trasmittanza termica è una vera e propria grandezza fisica che ne indica indirettamente il suo grado di isolamento. Più la trasmittanza termica è bassa, più il materiale risulta isolante. In una buona porzione dei casi, i vecchi serramenti di una volta montavano vetri singoli contraddistinti da una trasmittanza termica elevata.

Sulle finestre di oggi, invece, vengono generalmente installati dei vetrocamera formati da due o più vetri accoppiati, con una trasmittanza termica molto bassa che ne assicura un alto grado di isolamento termico.

A confermarlo sono i dati. Si stima che i serramenti di nuova generazione siano fino a sei volte più isolanti rispetto alle vecchie finestre. Optando per le soluzioni contemporanee si va così a favorire un maggior risparmio energetico all’interno contesti abitativi, con un evidente vantaggio non solo per l’economia domestica ma anche per l’ambiente.

 

Vecchie finestre VS nuove finestre: altri parametri da valutare

Quando ci trova di fronte a dei vecchi serramenti e a valutare se sostituirli o mantenerli non bisogna dimenticare altri elementi rilevanti, a partire dalla chiusura. In genere, nelle vecchie finestre il serramento può essere chiuso solo nel punto superiore e in quello inferiore.

Pur trattandosi di una soluzione gradevole sotto il profilo estetico non risulta particolarmente funzionale. Nei serramenti moderni, invece, anche la chiusura si dimostra più efficiente perché rende possibile una adesione perfetta tra l’anta mobile e il telaio fisso.

Come ulteriore svantaggio le vecchie finestre non sono dotate di un adeguato sistema di scolo. Tendono perciò a far filtrare acqua in casa in occasione di forti temporali che, come ben sappiamo, al giorno d’oggi sono sempre più frequenti, basti pensare alle ormai abituali bombe d’acqua.

 

Vecchi serramenti: sostituirli o mantenerli? Cosa accade con il restauro

Se giunto a questo punto nutri ancora dei dubbi sulla validità di cambiare gli infissi e le finestre con modelli attuali frutto delle migliori tecnologie moderne, ti forniamo qualche altra indicazione, sperando che possa esserti d’aiuto per compiere una scelta definitiva e pienamente consapevole.

Per questioni di denaro, per semplici ragioni affettive o per altre motivazioni a noi sconosciute potresti propendere per l’opzione di conservare i vecchi serramenti a tua disposizione, sottoponendoli a un’attenta opera di restauro.

È allora opportuno che tu abbia le idee ben chiare a riguardo. Quando si cerca di adeguare le vecchie finestre ai modelli di ultima generazione è di solito necessario procedere con numerosi interventi. A prescindere dalla minuziosità del lavoro, il risultato finale può anche essere insoddisfacente, in particolar modo da un punto di vista delle prestazioni.

Per mancanza di spazio, ad esempio, non sempre è possibile sostituire i vecchi vetri con doppi o tripli vetri capaci di massimizzare l’isolamento termico e acustico.

In genere, durante il restauro dei vecchi infissi e serramenti occorre eseguire anche una riverniciatura dei profili, compromessi dall’usura e dallo scorrere del tempo. Non c’è da dimenticare infine l’ubicazione dei serramenti. Quando le vecchie finestre sono installate nei palazzi dei centri storici possono difatti necessitare di lavorazioni particolari che ne mantengano intatte le peculiari caratteristiche.

Oltre a essere corposo, insomma, l’insieme degli interventi da realizzare nel caso in cui si protenda per il restauro può comportare un investimento di una certa consistenza, non garantendo comunque necessariamente i risultati che si sperano.

Si tratta di un aspetto che devi per forza di cose tenere nella dovuta considerazione. Solo in questo modo potrai scegliere con totale serenità se sostituire gli infissi e i serramenti o se mantenerli, limitandoti al puro restauro degli stessi.

 

A chi rivolgersi per cambiare gli infissi e i serramenti

Sei sul punto di sostituire gli infissi e i serramenti di casa e sei alla ricerca di un partner affidabile che possa affiancarti in questa delicata operazione? Puoi contare sull’esperienza di COS.FER.

Da più di venti anni la nostra realtà è specializzata nella produzione, nella vendita e nell’installazione di serramenti e infissi, frutto del migliore Made in Italy.

Oltre a fornire prodotti di ultima generazione alla nostra clientela, siamo in grado di curare nei minimi dettagli la posa in opera. Un’installazione, così come una sostituzione degli infissi, eseguita a regola d’arte, rappresenta infatti un altro aspetto essenziale per garantire alle finestre il massimo livello di prestazione.

Contattaci per qualsiasi informazione o per un preventivo personalizzato sulle tue specifiche esigenze. Se vuoi conoscere da vicino le nostre soluzioni per la casa puoi anche raggiungerci nel nostro Showroom. Ci trovi a Vimodrone, in provincia di Milano.